Ambienti

mare




IL MARE
È l’elemento naturale di Ondino, Polly e Giasone, che si divertono sempre a fare nuove esplorazioni. Oltre alle differenti specie di fauna o di vegetazione, i fondali sottomarini assumono aspetti meravigliosi grazie alle rocce foggiate nelle forme più diverse e ai raggi del sole filtrati dalla superficie. Tra foreste di alghe, banchi di sabbia e anfratti negli scogli risiedono anche la maggior parte degli altri amici di Ondino: pesci, calamari, ostriche, ricci di mare, ma anche pescecani e balene.



peschereccio_pesci



IL PESCHERECCIO
È un vecchio peschereccio semiaffondato. È il luogo preferito da Icaro per riposarsi tra un volo e l’altro, grazie alle sue molteplici “comodità”: il pennone da cui scrutare l’orizzonte, la coperta dove appisolarsi e la cabina per ripararsi da pioggia e vento. È anche uno dei punti di ritrovo di Ondino e dei suoi amici. Nella scafo ci sono diverse falle che permettono agli animali di entrare, mentre nella stiva semiallagata si incontrano creature del mare, della terra e dell’aria.






spiaggia
LA SPIAGGIA
È la zona di confine fra tre mondi: quello umido e sottomarino dei pesci, quello terrestre e asciutto degli uccelli marini e la superficie sempre diversa del Mare, con le sue onde e le correnti. Ondino, che può respirare anche fuori dall’acqua, ci si avventura spesso, anche perché tempeste e maree spesso lasciano sulla spiaggia un gran numero di oggetti strani e curiosi e perché può incontrarvi tartarughe, granchi e altri crostacei.



rocce




GLI SCOGLI
Sono le oasi nel mare, dove scambiare quattro chiacchiere con gabbiani, albatros e altri esploratori, vagabondi e avventurieri.